25/07/17

Insieme raccontiamo #23



Patricia Moll con il nuovo appuntamento di Insieme raccontiamo ha stuzzicato la mia fantasia con un incipit accattivante.
Leggete per scoprire di cosa si tratta!
  
Incipit di Patricia.
Aprì la busta e ne estrasse un foglio ingiallito dal tempo. Piccole macchie di inchiostro lo segnavano. Forse era scritta con la penna d’oca. La grafia era decisamente d’altra epoca piena di svolazzi. Bei tempi quelli in cui ci si inviava missive!
Inforcò gli occhiali, lo aprì, sedette e lesse.

Il mio finale.
“Figlio mio, se adesso starai leggendo questa lettera vuol dire che il momento è arrivato.
So che pensi che io e tua madre siamo morti, ma in realtà siamo tornati a casa, alla nostra vera casa. Ci dispiace non averti detto niente ma non potevamo mettere in pericolo te, il Prescelto che ci libererà dalla tirannia degli Abhikail.
Posa quel foglio che tieni fra le mani per terra e saltaci dentro. Ti stiamo aspettando.”
Paul rilesse più volte il foglio, pensando di essere impazzito.
Non poteva essere vero!
I suoi genitori erano morti quando lui aveva due anni, in un tragico incidente d'auto, e se non era finito in orfanotrofio era stato soltanto grazie al suo tutore che lo aveva tenuto con sé e cresciuto come un figlio.
Perché Francis non gli aveva detto di quella lettera fino alla sua morte?
E poi poteva essere sicuro che fosse morto sul serio?
Magari...
Magari no.
Forse era tutto vero.
Ma allora lui chi era?
Paul pensò di essere pazzo, tuttavia posò il foglio a terra e ci saltò sopra convinto che non sarebbe accaduto niente.
Un lampo di luce lo accecò per un istante.
Paul scomparve.

14 commenti:

iacoponivincenzo ha detto...

E brava! Ti diverti vedo.
A me non è venuto di scrivere niente, stavo nu poco priuccupate...
il prossimo...
Questo mi è piaciuto. Mi sono detto: ma guarda cosa va a pensare una scrittrice abituata ai testi storici di spessore. Poi, pensandoci bene mi sono detto: ma è giusto così, uno scrittore vero deve cimentarsi con tutti i generi letterari. Come nella pittura. Io odio sentir dire il tale è un post moderno, il tal altro è un concettuale, tizio è un epigone dell'ultimo cubismo di Braque, riecco Mondrian emergere nella pittura di...Schifezze: un pittore vero deve saper far tutto con uguale talento. Così fai tu con la tua scrittura.

Ofelia Deville ha detto...

Un finale davvero fantascientifico. Complimenti!
Un abbraccio.

Marina Zanotta ha detto...

Finale fantasy, nelle tue corde. Mi è piaciuto, ma ora vorrei sapere come è l'altro mondo 😉
Marina

Mirtillo14 ha detto...

Interessante finale !! E da qui si potrebbe continuare con un'altra storia : dove è finito Paul ? Che cosa gli succederà ?
Brava ! un saluto

Patricia Moll ha detto...

Ma oggi ce l'avete tutti con me??? 😂😂😂😂😂😂😂😂
Lo voglio quel foglietto! Lo voglio!
Bravissima, mi piace!

Daniele Verzetti il Rockpoeta® ha detto...

Molto originale e con un finale che potrebbe suggerire un sequel.

Lucrezia Ruggeri ha detto...

Bello, più che una fine un vero e proprio inizio!
Grande!!!
Baci, Luzia

Francesca A. Vanni ha detto...

@iacoponivincenzo
Grazie, ma a dire la verità anche io ho i miei limiti. Per esempio, non so se sarei brava a cimentarmi in un horror... ma mai dire mai!
D'accordissimo con te per tutto il resto: se sei artista, devi provare a fare di tutto un po' nel tuo campo, altrimenti come fai a capire i tuoi punti di forza?
Un abbraccio!

Francesca A. Vanni ha detto...

@Ofelia DeVille
Grazie bella, ricambio l'abbraccio.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Patricia Moll
Te lo spedisco, vai tranquilla :-)
Baci.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Daniele Verzetti
In effetti sto pensando a un fantasy, ma al momento sono solo allenamenti perché i progetti da realizzare sono altri.
Un abbraccio.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Lucrezia Ruggeri
Grazie bella, un abbraccio.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Marina Zanotta
Ti avevo persa nei commenti, scusa!
Come ho scritto a Daniele, al momento non ci saranno seguiti. Prendila come un'esercitazione fantasy.
Un abbraccio!

Marina Zanotta ha detto...

Esercitazione riuscita 😉