22/07/18

Il cielo capovolto


Gli uomini son come il mare:
l’azzurro capovolto
che riflette il cielo;
sognano di navigare,
ma non è vero.
Scrivimi da un altro amore,
e per le lacrime
che avrai negli occhi chiusi,
guardami: ti lascio un fiore
d’immaginari sorrisi.
(Roberto Vecchioni: “Il cielo capovolto – Ultimo canto di Saffo”)

10 commenti:

Riccardo Giannini ha detto...

Me l'avevi consigliata questa canzone qualche tempo fa..bellissima!

Mirtillo14 ha detto...

Anch'io ti lascio un sorriso. Ciaoo

Olivia Hessen ha detto...

Che bella canzone, ammetto che non la conoscevo e ti ringrazio per avere allargato il mio repertorio di Vecchioni!

Anna Piediscalzi ha detto...

Più che capovolto e più vomitato male.
Opinione personale.

Elettra R. ha detto...

Di tutte le canzoni che Vecchioni ha scritto (tutte belle) questa è la mia preferita. L'amore struggente di Saffo per la sua amata si percepisce in ogni singola parola. Meravigliosa!
Elettra

Francesca A. Vanni ha detto...

@Riccardo Giannini
Sì, è molto commovente nella sua bellezza!

Francesca A. Vanni ha detto...

@Mirtillo14
Ciao, bella! Sei già tornata dalle vacanze?
Un grande abbraccio!

Francesca A. Vanni ha detto...

@Olivia Hessen
Figurati, condividere cose belle è sempre un gran piacere.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Anna Piediscalzi
Giusto, è la tua visione delle cose.

Francesca A. Vanni ha detto...

@Elettra R.
Una bellezze simile io l'ho ritrovata solo nelle liriche che parlano di Adriano e Antinoo o nelle lettere fra la Woolf e la sua amante.
Un abbraccio!